Qual è il contenuto di cbd nell’olio di canapa?

Uncategorized

Da quando la canapa è stata legalizzata, il CBD è stato alla ribalta come il composto organico più caldo di tutta la chimica della canapa. Quindi, per la maggior parte delle persone, la qualità di un prodotto a base di canapa dipende da quanto CBD contiene.

Per la cronaca, ogni prodotto derivato dalla canapa contiene CBD in qualche misura. Ma se sperate di ottenere la vostra dose giornaliera di CBD dall’olio di semi di canapa, potreste non essere felici di sapere quanto CBD contiene.

Che cos’è l’olio di canapa?

L’olio di canapa o olio di semi di canapa si ottiene dalla spremitura dei semi di canapa. Queste piccole sfere di colore scuro, delle dimensioni di un chicco di mais, appaiono marroni e secche all’esterno. Ma quando si rompono, rivelano un interno verde e morbido, ricco di molti minerali, vitamine e oligoelementi.

Largamente disponibile sia fuori casa che su internet, l’olio di semi di canapa è noto soprattutto per i suoi prodotti per il benessere, più comunemente incorporati in prodotti per la cura dei capelli e della pelle. L’olio viene utilizzato con grande attenzione anche in cucina: molte persone aggiungono un po’ di olio di semi di canapa alle insalate e ad altri piatti salati.

C’è CBD nell’olio di semi di canapa?

Sì, l’olio di semi di canapa contiene effettivamente cannabidiolo o CBD, l’ambito composto organico per cui la canapa è diventata popolare. Ma anche in questo caso, la concentrazione di CBD nell’olio di semi di canapa è quasi nulla. Pertanto, è possibile che non si ottengano gli effetti desiderati con una dose di olio di semi di canapa.

Secondo le ricerche, l’olio di semi di canapa contiene circa 6,66 – 64 μg / ml di CBD. Questo valore è ben lontano dal 15% medio di CBD che si trova nelle gemme della pianta di canapa. Pertanto, anche se si assume regolarmente l’olio di semi di canapa, è possibile che non si riesca a consumarne una quantità sufficiente per sentire i reali effetti del CBD in esso contenuto.

Cosa contiene l’olio di semi di canapa?

Il fatto che non contenga CBD non significa che sia inutile. Ricordate che ci sono molti altri composti organici, minerali, vitamine e oligoelementi che svolgono un ruolo altrettanto importante per la salute.

Quindi, solo perché probabilmente non sarete in grado di utilizzare l’olio di semi di canapa per soddisfare il vostro fabbisogno di CBD, non significa che non lo troverete utile per altri motivi.

Ecco il ricco cocktail di composti organici presenti nella struttura chimica dell’olio di semi di canapa:

  • Antiossidanti
  • Calcio
  • Carotene
  • Acido Gamma-linolenico
  • Ferro
  • Magnesio
  • Acidi grassi Omega-3
  • Omega-6 acidi grassi
  • Fitosteroli
  • Vitamina B
  • Vitamina D
  • Zinco

Con una ricca combinazione di vari oligoelementi e vitamine, L’olio di semi di canapa si sta rivelando un valido rimedio per la salute. Ecco perché molte persone si rivolgono all’olio per ottenere la loro dose giornaliera di questi composti organici che favoriscono il loro benessere a vari livelli.

Proprietà benefiche e usi dell’olio di semi di canapa

Poiché molti dei composti presenti nell’olio di semi di canapa sono stati studiati per decenni, ci sono pochi dubbi sul fatto che l’olio fornisca effettivamente benefici per il benessere. In effetti, molte persone usano l’olio di canapa per affrontare varie condizioni per le quali questi micronutrienti si sono dimostrati efficaci.

Alcuni usi dell’olio di canapa includono:

  • Proteggere il sistema cardiovascolare – Gli acidi grassi essenziali sono stati a lungo inclusi nel regime di salute delle persone che lottano con la pressione alta. Secondo gli esperti, l’olio di canapa contiene un rapporto ideale di acidi grassi omega-3 e omega-6, fornendo agli utenti un eccellente supporto per la salute cardiovascolare.
  • Salute dei capelli – Controllate il vostro flacone di shampoo e potreste rimanere sorpresi nel vedere che l’olio di semi di canapa è parte del suo contenuto. Le ricerche dimostrano che l’olio di semi di canapa può aiutare a proteggere le fibre dei capelli e ad aumentare la resistenza alla rottura e ai danni, garantendo al contempo una lucentezza più sana.
  • Cura della pelle – I radicali liberi distruggono la pelle a livello cellulare, causando invecchiamento precoce e macchie. Il ricco contenuto di antiossidanti dell’olio di semi di canapa combatte questi radicali liberi per rafforzare la pelle e donarle una luminosità sana e giovane.
  • Integrazione di micronutrienti – Per mantenere l’organismo in ottime condizioni è necessario assumere quotidianamente alcune vitamine e minerali. Sebbene l’olio di semi di canapa non fornisca l’intero elenco necessario per un giorno, contiene diverse sostanze essenziali che possono aiutare a soddisfare l’apporto giornaliero richiesto.

Si può godere dei benefici topici dell’olio utilizzando prodotti che contengono olio di semi di canapa, oppure si può godere dei benefici per la salute aggiungendo l’olio alla propria dieta. Alcuni consumatori assumono capsule di olio di canapa in gel, mentre altri scelgono una strada più ovvia, incorporando l’olio di canapa nella loro dieta.

L’olio di semi di canapa è legale?

Quando hanno reso illegale la canapa, hanno gettato via ogni parte della pianta, compresi i semi. Perché i legislatori non volevano che le persone coltivassero le proprie piante di cannabis a casa. Nel tempo, tuttavia, la ricerca ha dimostrato che la canapa non ha gli stessi effetti della marijuana.

Sia la canapa che la marijuana derivano dalla pianta Cannabis sativa L. Ma ciò che le rende diverse è che la marijuana contiene grandi quantità di THC o tetraidrocannabinolo, il composto organico che altera la mente e che è responsabile dell’intossicazione da marijuana.

Con una concentrazione di THC fino al 40%, la marijuana produce effetti psicoattivi che la canapa non ha. Perché? La canapa contiene solo lo 0,3% o meno di THC. Gli agricoltori ottengono questo risultato grazie a rigorose tecniche di coltivazione che riducono la comparsa del controverso composto.

La presenza di THC nell’olio di semi di canapa è molto minore, addirittura inferiore alla quantità di CBD contenuta nei semi. Ciò significa che l’olio di semi di canapa non può causare intossicazioni. Di conseguenza, l’olio di semi di canapa è legale anche negli Stati Uniti.

Ma si tenga presente che l’olio di semi di canapa deve essere derivato dalla canapa per essere considerato legale. Naturalmente, anche i semi di marijuana probabilmente non contengono abbastanza THC, perché i cannabinoidi non sono espressi nei semi.

Ma per legge, gli oli e gli altri estratti devono provenire da canapa vera e verificata per essere considerati legali, indipendentemente dal contenuto di THC.

Hai preso la tua dose di olio di semi di canapa oggi?

Quindi forse non puoi ottenere il tuo CBD da un cucchiaino di olio di semi di canapa. Dopo tutto, non è questo il punto. Ricco di una serie di micronutrienti e vitamine essenziali, l’olio di semi di canapa è un prodotto versatile per la salute, utile per i capelli, la pelle, la salute del cuore e molto altro ancora.

Tutto naturale e biologico, l’olio di semi di canapa offre una serie di benefici che possono sostenere la vostra salute in più modi. Assicuratevi quindi di acquistare uno o due flaconi da incorporare nella vostra routine quotidiana.

YouTube video: Qual è il contenuto di CBD nell’olio di canapa?


<0

Rate article
Recensione di prodotti, notizie e guide sul CBD da The CBD Encyclopedia | TopCBDhempOilTrust