Preparare il tè alla canapa con i fiori di cbd

Uncategorized

Il fiore di cannabis dovrebbe calmare la mente e il corpo. Per alcune persone, tuttavia, la prima inalazione di fumo di cannabis può attaccare i sensi. Quindi, per i consumatori che sperano di rilassarsi fin dall’inizio, fumare i fiori di cannabis è chiaramente fuori dalla finestra.

Fortunatamente, ci sono tonnellate di altri metodi sul mercato. Mentre alcuni di essi possono essere acquistati, come le gommine e le tinture, altri possono essere preparati in casa. In questa guida parleremo di tutto ciò che riguarda la preparazione del tè alla cannabis in casa e di ciò che si può fare per potenziarne gli effetti.

Cosa vi serve

Il motivo per cui sempre più persone si rivolgono al tè ai fiori di cannabis è che è facile ed economico da preparare. Se a questo si aggiunge la possibilità di formulare il tè secondo i propri gusti, diventa una scelta ovvia per i consumatori con scarsa tolleranza.

Ecco cosa serve per preparare il tè ai fiori di canapa:

  • Carta da forno
  • Teglia
  • Fiori di canapa
  • Dolcificante a scelta (il miele è il migliore)
  • Acqua

Ci sono molti altri ingredienti che si possono aggiungere per modificare il tè ai fiori di canapa secondo i propri gusti. Ma se si tratta di un tè di base, per tutti i giorni, questi ingredienti di base saranno sufficienti.

Come preparare il tè ai fiori di canapa

L’intero processo non dovrebbe richiedere più di quaranta minuti e in realtà comporta solo tre fasi. Se siete pronti a preparare la vostra prima tazza di tè ai fiori di canapa, ecco cosa dovete fare:

  1. Preriscaldate il forno – Prima di iniziare, preriscaldate il forno a 325°F. Questa fase necessaria prepara il processo di riscaldamento per il fiore di cannabis che si intende utilizzare.
    Ricordiamo che la cannabis viene attivata attraverso un processo chiamato decarbossilazione. Si verifica quando le gemme sono esposte al calore. Senza questa fase primaria, il fiore di cannabis che avete messo nel vostro tè non vi darà l’effetto che speravate di ottenere.
    1. Preparare e riscaldare il fiore di cannabis – Ora che il forno è bello caldo, potete mettervi al lavoro per preparare il fiore di cannabis. Fare pause sufficienti a coprire la dose abituale. Si consiglia di aggiungere qualche grammo di fiore, poiché bere il tè alla cannabis può indebolire la potenza del fiore.

    Eliminare tutti i gambi e i semi e distribuire i pezzi spezzettati su una teglia rivestita di carta da forno. Poi gettatelo sul piano cottura e aspettate 30 minuti prima di rimuoverlo.

    1. Immergete il fiore e aggiungete il miele – L’eccessivo ammollo del fiore di cannabis in acqua calda può produrre una bevanda amara. Ma se lo si lascia in ammollo per un tempo troppo breve, si potrebbe scoprire che il tè non ha l’effetto desiderato.

    Per ottenere la forza e il sapore perfetti, portare l’acqua a ebollizione e toglierla dal fuoco. Lasciare raffreddare per circa due minuti prima di aggiungere il fiore di cannabis attivato. Lasciare in infusione il tè per circa 3-5 minuti e aggiungere miele a piacere.

    Come rendere il tè alla canapa più forte

    Non è un segreto che il processo digestivo scompone questi preziosi cannabinoidi e ne riduce la potenza. Questo è il motivo per cui alcune persone fumano i fiori di cannabis nonostante la loro avversione per il fumo – perché forniscono la più alta biodisponibilità della chimica della cannabis.

    Quindi, se vi accorgete che il vostro tè non è forte come speravate, potete provare questi metodi provati e veritieri:

    Aggiungere un booster

    Per definizione, un booster è una sostanza che potenzia o rafforza gli effetti di un’altra sostanza. Esistono numerosi stimolatori che aiutano ad aumentare i benefici della cannabis e alcuni di essi sono probabilmente già presenti nei vostri armadietti di cucina.

    Succo di pompelmo, succo di limone, citronella e lavanda agiscono per migliorare la struttura chimica della cannabis e aumentarne l’assorbimento nel corpo. L’aggiunta di qualche cucchiaio di succo o di un rametto di queste erbe selezionate al tè può contribuire ad aumentare la potenza dell’infuso.

    Non macerare troppo a lungo

    Quando si macerano i fiori di cannabis, si estrae effettivamente la loro chimica. Questi cannabinoidi non sono stabili come quando vengono lasciati nelle punte della cannabis. Pertanto, nelle ore successive il tè di cannabis inizierà a perdere la sua potenza.

    Assicuratevi di bere il vostro infuso prima che si raffreddi completamente. Anche se una tazza di tè alla cannabis raffreddata può ancora fornire alcuni benefici, probabilmente non sarà sufficiente a farvi sentire a vostro agio e rilassati come una tazza fresca.

    Aumentate la dose

    In generale, la macerazione del tè alla cannabis produce un’esperienza più debole. Questo perché, a differenza del fumo tradizionale, il processo prevede più fasi di lavorazione del fiore prima che entri nell’organismo.

    Inoltre, i cannabinoidi devono passare attraverso l’intestino dove vengono scomposti e assorbiti, per cui non si ottiene il 100% dei cannabinoidi contenuti nell’infuso. Per combattere questo problema, si può provare ad aggiungere una dose alla dose abituale. Se si utilizzano 0,3 g di fiori di canapa per un tipico tiro, è necessario raddoppiarli per ottenere lo stesso effetto dal tè.

    Il tè ai fiori di canapa può sballare?

    La parola chiave qui è tè ai fiori di canapa. In base al Farm Bill del 2018, la canapa e tutte le sue parti sono federalmente legali, a condizione che rientrino nella concentrazione di THC appropriata. Secondo le disposizioni del disegno di legge, qualsiasi parte della pianta Cannabis sativa L. deve contenere non più dello 0,3% di THC per essere considerata canapa.

    Il tetraidrocannabinolo o THC è il principale composto psicoattivo presente nella canapa. Questo è il motivo per cui la marijuana rimane una sostanza controllata, mentre la canapa è stata finalmente esentata dalla stessa lista.

    Se utilizzate il fiore di canapa per il tè, potete scommettere che non vi farà sballare. Naturalmente, questo è vero a condizione che il fiore di canapa provenga da una fonte affidabile.

    Ci sono venditori che vendono fiori di canapa che non sono stati sottoposti a un adeguato controllo di qualità o a test di laboratorio. In questo modo, vendono prodotti che superano il limite di THC consentito dalla legge. In questo caso, potete invece preparare un tè alla marijuana che può sicuramente farvi sballare.

    E questo tè

    Facile, comodo e incredibilmente conveniente, il tè ai fiori di cannabis si rivela il modo più sensato per ottenere la vostra dose di deliziosi cannabinoidi senza spendere una fortuna. Assicuratevi di tenere a portata di mano questi consigli affidabili quando deciderete di prepararvi una tazza fresca e di godervi il potere della cannabis proprio come piace a voi.

    YouTube video: Preparare il tè alla canapa con i fiori di CBD


Rate article
Recensione di prodotti, notizie e guide sul CBD da The CBD Encyclopedia | TopCBDhempOilTrust