Gomme al cbd si può fallire un test antidroga?

Blog

Le gomme al CBD sono poco appariscenti e comode, il che spiega il profondo interesse dei consumatori di cannabis per questo dolce speciale. Ma poiché contengono i potenti cannabinoidi presenti nella canapa, questi snack apparentemente accattivanti e adatti ai bambini offrono a chi li usa benefici per la salute a livello mondiale.

Sfortunatamente, alcune persone tendono a non apprezzare le caramelle al CBD e credono che siano solo un modo creativo per mascherare i composti organici che alterano la mente. Ma le gomme al CBD possono davvero sballare? E soprattutto, possono far fallire un test antidroga? Ecco quello che dovete sapere.

Test antidroga e cosa controllano

Prima di entrare nei dettagli, dobbiamo parlare dei test antidroga. Esistono diversi tipi di test antidroga e si differenziano a seconda della sostanza che cercano di rilevare. Per mettere questo in prospettiva, un test antidroga a 5 pannelli rileverà cinque sostanze diverse, mentre un test a 14 pannelli ne rileverà ben 14.

Per i consumatori di marijuana, non ha molta importanza il tipo di test antidroga utilizzato. Questo perché il tetraidrocannabinolo è il test principale in tutti questi diversi test. Ciò significa che tutti i test antidroga saranno sottoposti a screening per l’uso di marijuana.

Il tetraidrocannabinolo, o THC in breve, è uno dei molti cannabinoidi presenti nella Cannabis sativa L. È questo cannabinoide specifico che i ricercatori hanno identificato come l’unica causa dello sballo prodotto dalla cannabis.

Secondo informazioni provenienti da fonti affidabili, se si fa uso quotidiano di cannabis, i test antidroga possono rilevare la presenza di THC nel sistema fino a 21 giorni dopo l’ultimo uso. I test hanno una sensibilità che rileva il THC a livelli compresi tra 20 e 50 nanogrammi per millilitro.

Le gomme al CBD possono far fallire un test antidroga?

Per prima cosa, esaminiamo la canapa. Sebbene la marijuana e la canapa derivino dalla stessa pianta, la Cannabis sativa L., sono considerate prodotti agricoli completamente diversi.

Questo dipende dal loro contenuto di THC. Mentre la marijuana contiene fino al 40% di THC, la canapa ne contiene solo lo 0,3% o meno. E questa quantità insignificante e trascurabile di THC è ciò che i legislatori hanno deciso di qualificare la canapa come cannabis, non come marijuana.

Ciò significa che qualsiasi campione di pianta contenente poco più dello 0,3% di THC rientra nella categoria della marijuana. Il motivo per cui i legislatori si sono accordati su questa cifra è che i ricercatori hanno confermato che il THC a questi livelli di traccia non può causare effetti degni di nota.

Ciò significa anche che anche l’assunzione regolare di cannabis non aumenterà la concentrazione di THC nel corpo in misura tale da far fallire un test antidroga. Quindi, in un mondo ideale, masticare una gomma al CBD non dovrebbe far fallire un test.

Sfortunatamente, questo non è il caso. E questo non è dovuto alla struttura chimica del CBD o della pianta di canapa, ma ai produttori. Molti rivenditori e aziende che producono gommose al CBD non si preoccupano di controllare la concentrazione di THC nelle gommose.

Oggi l’industria della canapa è in gran parte non regolamentata. Poiché non esiste un organismo ufficiale che valuti ogni prodotto che arriva sul mercato, è possibile che gli acquirenti acquistino prodotti che in realtà non soddisfano le linee guida sul contenuto di THC.

Se si acquistano gomme al CBD che contengono più THC di quanto consentito dalla legge, è possibile fallire un test antidroga.

Cosa fare quando si acquistano le gomme al CBD

Nessuno vuole fallire un test antidroga solo a causa di alcune gomme al CBD. Pertanto, prima di effettuare un acquisto, assicuratevi di seguire queste tattiche per evitare un prodotto che non soddisfa i requisiti legali.

Lavorare con venditori di CBD e canapa di fiducia

La prima cosa da fare è acquistare il prodotto solo da venditori di fiducia. I nomi affermati possono far pagare di più i loro prodotti, ma questo significa anche che otterrete gomme al CBD e altri preparati derivati e infusi di canapa conformi ai requisiti di legge.

Naturalmente, può sembrare allettante patrocinare venditori con prezzi troppo belli per essere veri. Ma non lasciatevi ingannare dalle confezioni eleganti e dai prezzi molto bassi. Quando i venditori fanno di tutto per attirare i clienti, è probabile che la qualità dei loro prodotti non dia agli acquirenti un motivo sufficiente per tornare.

Chiedere sempre i certificati di analisi

Uno dei tratti distintivi di un marchio veramente affidabile è che fa tutto il possibile per garantire che i clienti si sentano a proprio agio e al sicuro con i suoi prodotti. I certificati di analisi o CoA sono una pratica quasi standard nel mercato e i venditori affidabili non mancano mai di fornire questi rapporti ai loro acquirenti.

I CoA ottenuti da laboratori terzi forniscono una panoramica completa della composizione chimica di un prodotto di cannabis. Questi certificati informano sugli ingredienti e sui possibili contaminanti, oltre a mostrare il contenuto di THC.

Ma non limitatevi a vedere un CoA. Alcuni venditori pubblicano rapporti non pertinenti e non correlati ai loro prodotti perché alcuni acquirenti non si preoccupano di leggerli. Assicuratevi che il CoA corrisponda al numero di lotto e di partita del prodotto che state acquistando.

Scegliete gommine ad ampio spettro o isolate

I prodotti etichettati come “a spettro completo” contengono l’intera struttura chimica della pianta di cannabis – THC e tutto il resto. Ma quelli etichettati come “ad ampio spettro” contengono tutti i cannabinoidi, i terpeni e i composti organici presenti nella cannabis, tranne il THC.

I prodotti ad ampio spettro sono specificamente progettati per soddisfare le esigenze dei clienti che vogliono evitare del tutto il THC. Queste preparazioni offrono tutti i benefici della chimica della pianta di cannabis intera, senza i pericoli e le difficoltà associate al THC.

Se si vuole davvero eliminare la possibilità di creare un falso positivo, si può optare per gli isolati. Le gomme isolate di CBD contengono solo CBD. Il cannabidiolo, o CBD, è diventato la star dello spettacolo della cannabis quando è stato legalizzato per la prima volta nel 2018.

Il CBD, il cannabinoide più prolifico dell’intera struttura chimica della cannabis, è riconosciuto come responsabile di una serie di benefici che la pianta offre. Sebbene il suo isolamento possa far perdere alcuni effetti a causa dell’assenza di altri cannabinoidi, il CBD isolato si sta dimostrando una soluzione efficace per la salute della maggior parte delle persone.

Fate la vostra dovuta diligenza

È vero che i venditori irresponsabili possono mettervi in guai seri. Ma facendo le dovute verifiche, potete evitare del tutto questi venditori. Assicuratevi di tenere d’occhio le gomme al CBD sospette e i prodotti che potrebbero contenere più THC di quanto consentito dalla legge.

Evitate i falsi positivi e andate sul sicuro con le gomme al CBD testate in laboratorio o con i prodotti che utilizzano CBD isolato ad ampio spettro o chimico.

YouTube video: Gomme al CBD Si può fallire un test antidroga?


Rate article
Recensione di prodotti, notizie e guide sul CBD da The CBD Encyclopedia | TopCBDhempOilTrust