Come eliminare i sintomi della menopausa con la cannabis

Imparare

La menopausa è uno dei periodi di cambiamento più drammatici che una donna sperimenta nel corso della sua vita. Durante questa fase, gli ormoni della donna diminuiscono e alla fine le mestruazioni cessano. Questa fase della vita è accompagnata da sintomi angoscianti, che la maggior parte delle donne inizia a sperimentare naturalmente tra la fine dei 40 e la metà dei 50 anni. In alcune donne la menopausa può anche verificarsi molto prima a causa dell’asportazione delle ovaie, responsabili della produzione di ormoni riproduttivi nelle donne. Può anche verificarsi all’età di 60 anni quando una donna presenta determinate condizioni, come la crescita di cisti sulle ovaie.

Sono state poste molte domande sulla possibilità di utilizzare il CBD nella gestione delle caratteristiche della menopausa. La verità è che, secondo alcune recenti ricerche, la cannabis è uno dei rimedi naturali efficaci per affrontare molti degli spiacevoli sintomi della menopausa, che vanno da quelli fisici come il dolore a quelli fisiologici come l’aumento di peso e psicologici come la depressione. La cannabis aiuta l’organismo a sviluppare una resistenza allo stress. Ecco uno sguardo più dettagliato sui dolori della menopausa e su come la cannabis aiuta ad alleviare questi dolori.

Sollievo dal dolore

Il dolore è sempre un’indicazione che spinge le persone a cercare aiuto medico. La convivenza con il dolore interferisce con le nostre attività quotidiane. Durante la menopausa le donne soffrono spesso di emicranie, dolori articolari, tensione mammaria, crampi mestruali e dolore durante i rapporti sessuali. La cannabis altera la nostra risposta immunitaria impedendo la produzione di una sostanza chimica chiamata citochina, che causa l’infiammazione.

Come altri farmaci usati per trattare il dolore, le dosi di cannabinoidi possono essere regolate in base alla gravità del dolore. A differenza di altri farmaci antidolorifici come gli oppioidi, la cannabis ha pochissimi effetti collaterali. I prodotti naturali e non adulterati a base di cannabis, provenienti da aziende agricole di canapa industriale leader del settore, sono estremamente efficaci nel combattere il dolore associato alla menopausa.

Combina il basso desiderio sessuale

Quando le donne entrano in menopausa, sperimentano secchezza vaginale e i loro livelli di estrogeni si abbassano, anche il loro desiderio di sesso diminuisce, poiché diventa difficile per loro eccitarsi. Questa sensazione può essere un’esperienza frustrante, soprattutto per coloro che hanno una forte passione per questa materia.

Tuttavia, alcuni possono ottenere sollievo da questi sintomi utilizzando il CBD. Gli studi hanno dimostrato che la maggior parte delle donne che fanno uso di cannabis riferisce un miglioramento della libido. Tutto ciò che serve per ottenere un risultato migliore è la giusta scelta della varietà di cannabis.

Combattere l’insonnia

Tutti noi sperimentiamo l’insonnia a un certo punto della nostra vita. Le donne in menopausa ne soffrono più spesso e non migliora nel tempo. Si sa di soffrire di insonnia quando si iniziano ad avvertire sintomi come la difficoltà ad addormentarsi durante la notte, il risveglio troppo presto, il risveglio frequente nel cuore della notte e la sensazione di stanchezza dopo aver dormito.

Oltre alla sensazione di sonnolenza il giorno dopo, alcune delle malattie più gravi associate all’insonnia sono le malattie cardiache, gli alti livelli di zucchero nel sangue e l’eccessivo aumento di peso. È possibile ridurre il rischio di sviluppare queste malattie chiedendo al medico di prescrivere una cannabis che aiuti ad addormentarsi più rapidamente e comodamente, che garantisca un sonno profondo e prolungato e che migliori la respirazione quando ci si assopisce.

Aiuta a rimanere attivi

La costante sensazione di stanchezza, spossatezza e mancanza di energia durante la menopausa può essere il risultato del fatto di rimanere svegli per lunghi periodi di tempo o dei cambiamenti ormonali che si verificano nel corpo durante questo periodo. Può manifestarsi sotto forma di diminuzione dell’attenzione o di perdita di memoria. Se gli interventi non farmacologici, come il massaggio, non funzionano, il medico può prescrivere una miscela di cannabis che può aiutare a ridurre l’insonnia e a regolare gli ormoni per compensare lo squilibrio.

Aiuta a trattare la depressione

Le forme più comuni di disturbi dell’umore che accompagnano la menopausa sono il sentirsi “bassi”, la bassa autostima, la diminuzione della motivazione e gli attacchi di panico. Questi sentimenti influiscono negativamente sulle relazioni della donna con i familiari e i colleghi di lavoro.

Questi sintomi si verificano in seguito a una diminuzione dei livelli di estrogeni. Gli estrogeni agiscono naturalmente come stimolanti e controllano le emozioni. Quando i suoi livelli si abbassano, significa che il cervello non si muove. È noto che il CBD ha un effetto stimolante sulla nostra mente. L’assunzione di CBD può aiutare ad attivare il cervello. Il medico vi aiuterà a scegliere la marca di cannabis più adatta alle vostre condizioni.

Aiuta a perdere peso

I cambiamenti ormonali che si verificano durante la menopausa possono aumentare il rischio di ingrassare intorno alla vita rispetto alle parti inferiori del corpo, come i fianchi. Con l’invecchiamento, la massa muscolare diminuisce e il grasso aumenta. La perdita di massa muscolare provoca una diminuzione della velocità di utilizzo delle calorie da parte dell’organismo. Altre cause dell’aumento di peso in menopausa sono l’insufficiente attività fisica, le cattive abitudini alimentari e la mancanza di sonno. L’aumento di peso in menopausa può portare a complicazioni fatali per la salute, come problemi respiratori, malattie cardiache e diabete. Il sovrappeso aumenta anche il rischio di cancro al seno, al colon e all’endometrio.

L’uso di CBD è stato collegato anche alla perdita di peso. Il principio attivo della canapa modifica la composizione microbica del nostro tratto intestinale e regola l’appetito.

Conclusione

I sintomi della menopausa non devono più disturbare e interferire con le attività quotidiane, perché il CBD può aiutare a combattere i sintomi. Invece di assumere diversi farmaci per trattare i vari sintomi, il CBD offre una soluzione per tutti.

Tuttavia, alcuni sintomi mestruali, come l’eccessivo aumento di peso, sono geneticamente determinati e il CBD potrebbe non modificarli molto. È inoltre consigliabile consultare un medico qualificato e registrato prima di iniziare il trattamento con CBD.

L’uso di cannabis può aiutare a ridurre gli effetti di alcuni di questi sintomi della menopausa. Ciò sarà di grande utilità per consentirvi di riprendere la vostra vita normale. Tuttavia, assicuratevi di acquistare prodotti a base di cannabis da punti vendita affidabili per garantire che siano di alta qualità. Date un’occhiata ai nostri prodotti CBD preferiti realizzati appositamente per le donne!

YouTube video: Come eliminare i sintomi della menopausa con la cannabis


Rate article
Recensione di prodotti, notizie e guide sul CBD da The CBD Encyclopedia | TopCBDhempOilTrust