Cbd per bambini: è sicuro per i bambini?

Imparare

L’applicazione del CBD alla salute dei bambini è controversa. Alcuni sostengono che le origini del composto, legate alla cannabis (canapa), lo rendano inadatto ai bambini. Tuttavia, un numero crescente di genitori ha scoperto che il CBD è efficace contro condizioni debilitanti come l’epilessia e fornisce un sollievo laddove i preparati farmaceutici hanno fallito.

Di conseguenza, i dati disponibili sul CBD non sono ancora abbastanza conclusivi da dimostrarne la sicurezza d’uso nei bambini. Molto prima della legalizzazione della cannabis, le persone di tutto il mondo hanno utilizzato il CBD come alternativa alla droga. Il cannabidiolo si sta guadagnando la reputazione di essere un modo efficace ed efficiente per prendere il controllo della propria salute. Su Internet ci sono molte aziende che offrono prodotti CBD di qualità superiore che gestiscono il vostro benessere e mantengono l’equilibrio tra voi e il vostro corpo.

La crescente popolarità del CBD per il benessere ha portato a interrogarsi sulla sicurezza e sull’efficacia del CBD per i bambini. I suoi effetti antispastici e neuroprotettivi sono ben documentati nei bambini, ma molti medici (e genitori) sono riluttanti a somministrare il CBD ai bambini. Mentre il CBD diventa sempre più diffuso nel campo della salute e del benessere, molte persone esprimono scetticismo nei confronti del cannabidiolo per i bambini.

Anche se ci sono alcune preoccupazioni legittime, i benefici del CBD probabilmente superano i rischi per molti bambini che soffrono di malattie croniche. Vediamo se il cannabidiolo può essere utile per i bambini. Prima di valutare le situazioni in cui il CBD può o non può essere utile, discuteremo le prove scientifiche a favore del CBD in medicina pediatrica. Se vostro figlio soffre di una malattia cronica o di un problema di salute mentale, può valere la pena di prendere in considerazione il CBD.

Principali indicazioni

  • Non ci sono prove conclusive che suggeriscano che il CBD sia sicuro per i bambini – ma è vero anche il contrario
  • Gli studi dimostrano che il CBD può fare una differenza significativa (e potenzialmente drammatica) nella vita dei bambini, di quelli che soffrono di malattie croniche
  • Prendere le stesse precauzioni quando si usa il CBD per i bambini come con altri farmaci

Il CBD ha effetti su mio figlio?

Molti genitori temono che il CBD faccia sballare i loro figli come il THC. Anche se la confusione è comprensibile, il CBD ha effetti molto diversi dal THC. È stato dimostrato che il CBD non è psicoattivo e non influisce sulle percezioni come la marijuana.

Il CBD non farà sentire il bambino inferiore, nemmeno in dosi elevate. Il CBD può migliorare l’umore, regolare i processi sensoriali, prevenire le convulsioni, migliorare il sonno e molto altro ancora. Questi usi si estendono anche ai bambini, ma molti genitori sono riluttanti a fare esperimenti sulla salute dei loro figli, e noi li appoggiamo.

Anche se il CBD può essere usato per aiutare a trattare le malattie dei bambini, ogni genitore deve esprimere il proprio giudizio sulla salute del proprio figlio. In questa sede ci limiteremo a parlare dell’uso del CBD nei bambini affetti da malattie croniche come epilessia, cardiopatie congenite, cancro, spina bifida, ansia, disturbi genetici e altre patologie. Mentre alcuni genitori potrebbero preferire la somministrazione di CBD in via profilattica ai bambini, la nostra discussione riguarda la gestione dei sintomi e i piani di cura per i bambini.

Il CBD è sicuro per i bambini?

È difficile rispondere a questa domanda in modo definitivo, poiché non esistono dati a lungo termine che dimostrino la sicurezza o i potenziali rischi. Tuttavia, gran parte della nostra comprensione degli effetti del CBD sulla salute deriva dai primi studi sui bambini con epilessia resistente ai farmaci. È stato riscontrato che il composto allevia le crisi epilettiche, riduce il dolore e sintomi come il vomito e migliora significativamente la qualità della vita di centinaia di bambini.

I pediatri sono ancora in disaccordo quando si parla di CBD per i bambini, ma le prove della sua sicurezza ed efficacia sembrano abbastanza forti per l’industria farmaceutica. Una versione sintetica del CBD, chiamata Epidiolex, è attualmente in fase di sperimentazione clinica come trattamento dell’epilessia. Personalmente, preferiamo i prodotti a base vegetale, ma l’esistenza di Epidiolex (e il sostegno che ha ricevuto dalla FDA) è promettente.

Le decisioni in materia di salute e benessere sono molto personali. Quando scegliamo i migliori prodotti per il benessere per noi stessi e per i nostri figli, vogliamo scegliere prodotti sicuri che offrano una vita più sana.

Poiché il CBD non comporta alcun rischio di overdose o di dipendenza e non provoca alcun danno, riteniamo che sia ragionevole (e persino vantaggioso) per un adulto che si prende cura di lui decidere di somministrarlo a un bambino per aiutarlo a trattare i sintomi medici. Rispetto ad alcuni farmaci da prescrizione disponibili per i bambini, il CBD di alta qualità è probabilmente altrettanto sicuro, forse anche di più.

Come il CBD può aiutare mio figlio

Il CBD è un composto non psicoattivo derivato dalla canapa, un cugino della marijuana. Il CBD agisce sul sistema endocannabinoide, una rete di recettori e messaggeri chimici comune a tutti i mammiferi (e a molti altri vertebrati)

Quando il CBD viene consumato, interagisce con i recettori del sistema endocannabinoide. Questi pulsanti molecolari, chiamati recettori CB1 e CB2, agiscono come meccanismi di controllo per molti processi dell’organismo. Dal sonno e dalla veglia alla fame, alla percezione del dolore e alla temperatura corporea, non c’è quasi nessuna funzione corporea che non sia influenzata in qualche modo dal sistema endocannabinoide.

Poiché il sistema endocannabinoide ha il potere di regolare così tanti processi corporei diversi, l’uso del CBD per i bambini può essere molto utile per molte condizioni diverse. Il composto aiuta a ridurre l’infiammazione nel cervello e nel corpo, ad alleviare il dolore, a fermare gli spasmi e a regolare l’elaborazione sensoriale. Tutte queste proprietà sono possibili sia negli adulti che nei bambini.

Poiché il CBD ha pochi o nessun effetto collaterale (il problema più comunemente segnalato è la sonnolenza), comporta pochi rischi di reazioni avverse, anche nei bambini sensibili.

CBD per bambini: Applicazioni per la salute mentale

Il CBD ha potenti effetti sul sistema endocannabinoide e quindi sul cervello. Le ricerche hanno dimostrato che il CBD per bambini può aiutare ad aumentare la concentrazione, ridurre l’ansia e alleviare la depressione. Questi sintomi possono ostacolare lo sviluppo sano dei bambini se non vengono affrontati, e molti genitori considerano il CBD una parte importante della routine di vita sana dei loro figli.

Oltre allo stress e all’ansia

, il CBD può contribuire a ridurre l’ansia nei bambini riducendo l’attività della risposta allo stress dell’organismo. Può anche aiutare a risolvere altri sintomi comunemente associati all’ansia, come disturbi gastrointestinali, comportamenti compulsivi e sintomi negativi. Questo effetto del CBD per i bambini può essere particolarmente utile per promuovere un sano sviluppo neurologico, motorio e sociale.

Regolazione dell’attività cerebrale

L’ipereccitabilità neurale è spesso implicata in malattie come l’epilessia. La ricerca attuale suggerisce che esplosioni localizzate di attività intensa in alcune regioni del cervello possono essere alla base di altre condizioni. Queste possono includere ADD, ADHD, OCD, autismo e altre condizioni neurodiverse. Anche se il CBD non curerà nessuna di queste condizioni (e dobbiamo chiarire che non è questo l’obiettivo – la neurodiversità non implica un difetto o una carenza), nuove ricerche suggeriscono che il CBD può contribuire a ridurre la gravità dei sintomi e aiutare i bambini con neurodiversità a regolare meglio gli input sensoriali, l’espressione emotiva e la comunicazione.

Migliorare la concentrazione

Molti genitori hanno scoperto che il CBD aiuta a migliorare la concentrazione e l’attenzione dei loro figli. Questo vale anche nei casi in cui i farmaci stimolanti e le terapie alternative non hanno funzionato. Sebbene i meccanismi di questo effetto non siano ancora del tutto noti, il CBD per i bambini può aiutare a regolare l’input e l’elaborazione sensoriale. Questo a sua volta può aiutare i bambini a concentrarsi meglio. Il CBD può essere particolarmente interessante a questo scopo, in quanto non comporta i potenziali problemi digestivi, renali e neurologici che gli stimolanti spesso causano.

CBD per i bambini con epilessia

L’epilessia è un disturbo neurologico che di solito viene diagnosticato nell’infanzia, ma che può svilupparsi anche più avanti negli anni. Sebbene i sintomi possano variare da sensazioni alterate a crisi di grande male, la causa di fondo dell’epilessia può essere attribuita all’attività irregolare del cervello.

Nel cervello di un bambino affetto da epilessia, i neuroni si attivano in modo imprevedibile, rapido e incontrollato, causando crisi e devastando la mente e il corpo. Per i genitori, vedere il proprio figlio soffrire di crisi epilettiche ricorrenti può essere devastante. Peggio ancora, molti dei farmaci prescritti causano sedazione e perdita di coscienza – o non funzionano affatto.

Il CBD è risultato molto efficace anche nei casi di epilessia più resistenti ai farmaci. In effetti, gran parte delle prime ricerche sugli effetti del CBD derivavano da studi su bambini affetti da epilessia. È vero che anche il THC può essere utile per alcuni bambini affetti da epilessia, ma molte famiglie hanno scoperto che il CBD da solo riduce significativamente o addirittura elimina le crisi. Questi effetti sembrano essere più pronunciati quando il CBD viene assunto come profilassi quotidiana piuttosto che al bisogno. Ciò suggerisce che il CBD aiuta a prevenire le crisi epilettiche attraverso un’attività neuroprotettiva.

Una breve nota sul CBD per i bambini e i giovani adulti

Ci sono molte ricerche potenzialmente interessanti sull’applicabilità del CBD alla salute e al benessere dei bambini. I dati sono supportati da promettenti resoconti aneddotici di genitori e bambini. Tuttavia, molte persone sono ancora riluttanti a somministrare il CBD ai propri figli, e noi lo capiamo. Il nostro obiettivo è quello di aiutarvi a prendere la decisione che ritenete migliore per il vostro bambino con le informazioni più aggiornate per aiutarvi a trovare la vostra strada.

È vero che non esistono prove definitive che dimostrino che il CBD sia sicuro per i bambini, ma è vero anche il contrario. Gli studi dimostrano che il CBD può fare una differenza significativa (e potenzialmente drammatica) nella vita dei bambini affetti da malattie croniche. Se il vostro bambino sta lottando con sintomi gravi, i potenziali benefici di provare il CBD per bambini probabilmente superano i rischi.

Se decidete di usare il CBD come parte del regime di salute del vostro bambino, vi consigliamo di fare alcune cose. In primo luogo, scegliete prodotti realizzati con ingredienti di qualità e testati da un laboratorio terzo. In secondo luogo, si raccomanda di prendere le stesse precauzioni con il CBD per bambini come con altri farmaci.

Tenere bottiglie, sacchetti e altri contenitori fuori dalla portata di mano quando non sono in uso. Somministrare personalmente ogni dose (soprattutto nel caso di snack allettanti come le gomme da masticare) per evitare possibili incidenti causati dall’assunzione di una quantità eccessiva (o troppo bassa). Infine, e forse la cosa più importante, monitorare le condizioni del bambino fino a quando non si conoscono bene gli effetti del farmaco e regolare la dose secondo le necessità”

YouTube video: CBD per bambini: è sicuro per i bambini?


.

Rate article
Recensione di prodotti, notizie e guide sul CBD da The CBD Encyclopedia | TopCBDhempOilTrust