Cbd da canapa e cbd da cannabis: quali sono le differenze e le somiglianze?

Imparare

Sebbene il CBD derivato dalla canapa e il CBD derivato dalla cannabis provengano dalla stessa specie vegetale, esiste una differenza significativa tra loro. In qualità di consumatori di prodotti a base di marijuana, è fondamentale distinguere il CBD derivato dalla canapa da quello derivato dalla cannabis.

Acquisire questa conoscenza vi darà un vantaggio nel prendere una decisione informata quando sceglierete il giusto prodotto a base di marijuana per qualsiasi uso preferiate, sia esso ricreativo o medico.

Contents
  1. Che cos’è il CBD?
  2. CBD da canapa
  3. Canapa CBD
  4. Le principali differenze tra CBD da canapa e olio di CBD da canapa
  5. Livello di concentrazione di CBD nella canapa rispetto a quello della canapa. Sebbene appartengano alla famiglia delle piante di Cannabis sativa, i loro livelli di CBD sono diversi: la pianta di canapa contiene il 3-5% di CBD, mentre la pianta di cannabis ha un contenuto di CBD del 18-20%. Sebbene esistano altre varietà di canapa con un contenuto di CBD più elevato, in sostanza occorrono più piante di canapa per eguagliare l’estratto di olio di CBD della pianta di canapa. Ciò è ulteriormente influenzato dal contenuto di resina presente sia nelle piante di canapa che in quelle di cannabis. La testa della ghiandola della resina determina il fattore distintivo della pianta di cannabis o di canapa. Il risultato di studi su campioni di marijuana medica ad alto THC e di canapa industriale a basso THC mostra una relazione proporzionale tra le dimensioni della ghiandola della resina e il contenuto di resina. È chiaro che la ghiandola della resina della marijuana ad alto THC è quattro volte più grande di quella della canapa industriale. È inoltre interessante notare che i componenti contenuti nelle ghiandole di resina sono i tricomi. Si tratta di peli sulla superficie della pianta che si trovano anche sulle cime, sulle foglie, sui fiori e sugli steli della cannabis. Questi tricomi ghiandolari producono terpeni, cannabinoidi e flavonoidi. Questi composti sono necessari per realizzare gli effetti collaterali che si ottengono dalla cannabis. La struttura a foglie sottili, lunghe e strette della pianta di canapa le permette di avere meno tricomi, che possono essere cruciali per ottenere un alto contenuto di resina, con conseguenti bassi livelli di CBD. Percentuale di CBD La percentuale di CBD nella pianta di canapa o di marijuana dà una chiara idea della sua capacità di avere valore medicinale. Il basso contenuto di CBD trovato nella pianta di canapa non è abbastanza cumulativo da produrre effetti terapeutici o psicoattivi per fornire sollievo dal punto di vista medico. D’altra parte, il contenuto di CBD nella marijuana arriva fino al 20%, una percentuale limitata perché un paziente possa ottenere tutti i benefici del CBD, soprattutto per uso medico. È inoltre importante notare che il contenuto di CBD della cannabis deve avere un contenuto di THC inferiore allo 0,3% per poter essere etichettato come olio di CBD. Gli effetti del THC della pianta di cannabis sono il motivo principale per cui la droga deve essere regolata, monitorata e somministrata in dosi prescritte. Questo rende il CBD da canapa disponibile quasi ovunque, perché è considerato un integratore vitaminico. Come paziente, è possibile ottenere prodotti a base di CBD isolato, olio di CBD a spettro completo, olio di CBD a pianta intera o olio di CBD ad ampio spettro. Questi prodotti a base di CBD possono essere derivati da piante come la canapa o la cannabis. Uno studio clinico sull’efficacia di diversi estratti di olio di CBD ha dimostrato che l’olio di CBD a spettro completo è più efficace. Condizioni di coltivazione per la canapa e la marijuana Oltre all’aspetto fisico e alla maturità, fattori vitali come la resistenza ai parassiti e lo scopo per cui vengono raccolte sono importanti per determinare dove e come vengono coltivate le piante di canapa e cannabis. Dal momento che la cannabis viene coltivata principalmente per il THC che si trova in alte concentrazioni nei suoi fiori – le piante maschili devono essere distrutte dalle femmine per evitare la fecondazione. La fecondazione delle piante femminili può abbassare le concentrazioni di THC. Nella canapa, le piante femminili sono separate da quelle maschili, mentre l’opposto è vero per le piante di cannabis. Poiché le piante di canapa industriale sono coltivate per una serie di motivi, tra cui la produzione di olio dai loro semi, le piante maschili e femminili sono coltivate vicine per aumentare la produzione di semi attraverso l’impollinazione eolica. A differenza della cannabis, la canapa richiede molta manutenzione, quindi il monitoraggio dell’umidità, della temperatura e delle condizioni di illuminazione è molto importante. Per monitorare da vicino queste condizioni, le piante di canapa devono essere coltivate al chiuso. Il contrario è vero per le piante di cannabis: possono crescere fino a 18 piedi di altezza. I loro steli sono utilizzati principalmente per la fibra ed è più efficiente coltivarli all’aperto per massimizzare l’altezza. Inoltre, sono resistenti ai parassiti e crescono bene in condizioni naturali. A differenza delle piante di marijuana, che di solito impiegano 3-5 mesi per essere pronte per il raccolto, la canapa cresce rapidamente e può essere raccolta più volte in una sola stagione. Conseguenze legali dell’uso di CBD da canapa o cannabis Come già detto, 2018 Corporations Law. ha aperto il vaso di Pandora per l’esplosione dei prodotti a base di CBD sul mercato e ha affidato alla FDA il gravoso compito di limitare i prodotti non regolamentati. La FDA ci tiene a informare i consumatori che sta ancora definendo un quadro di riferimento per la regolamentazione dei prodotti a base di CBD. A parte i numerosi prodotti a base di CBD che sostengono di avere un valore medicinale, questi non sono approvati dalla FDA e sono quindi illegali. Sarebbe saggio attenersi alla legalità dell’uso della marijuana medica per evitare di dover infrangere la legge. A partire dal maggio 2021, 36 Stati americani hanno legalizzato l’uso della cannabis terapeutica. Similitudini chiave nel CBD da canapa e nel CBD da cannabis Derivati dalla stessa specie vegetale, il CBD da canapa e il CBD da cannabis presentano alcune somiglianze che li rendono piuttosto difficili da distinguere. Entrambi hanno capacità di fitorisanamento e iperaccumulo. Hanno strutture molecolari simili.
  6. Purezza dell’olio di CBD Il massimo livello di qualità del CBD dipende dalla capacità della pianta di rilasciare le sostanze chimiche alla stessa velocità con cui vengono assorbite. Sia la canapa che la cannabis sono piante bioaccumulatrici. Ciò significa che possono assorbire le sostanze che le circondano, siano esse benefiche o dannose, come pesticidi, metalli pesanti e altre sostanze chimiche, e non possono espellerle. Queste impurità possono passare nell’estratto finale e possono portare a un pericolo, soprattutto se la canapa o la cannabis vengono coltivate in condizioni inquinate. Pertanto, è bene prendere ulteriori precauzioni quando ci si rifornisce di olio di CBD da Paesi che non hanno regolamentazioni agricole. Per avere un’idea chiara della purezza dell’olio di CBD di cui ci si sta rifornendo, assicurarsi di sceglierne uno che sia stato sottoposto a test di terze parti. Chiunque coltivi canapa o cannabis deve assolutamente assicurarsi che sia coltivata in condizioni biologiche per mantenere la potenza e la sicurezza dei prodotti a base di CBD. Dato che la pianta di cannabis è preferibilmente coltivata al chiuso in un ambiente controllato, ciò significa che i livelli di purezza del CBD derivato dalla canapa possono essere più elevati rispetto ai prodotti a base di CBD derivati dalla cannabis. La struttura molecolare di una pianta si esprime nella disposizione degli atomi che sono tridimensionali per formare una molecola. Diversi aspetti determinano la posizione di ogni atomo: angoli di legame, forza dei legami, angoli di torsione, ecc. Sebbene la struttura molecolare sia la stessa, le strutture chimiche del THC e del CBD sono diverse. Inferenze sul CBD di canapa vs CBD di canapa Partiamo dal presupposto che un produttore segue necessariamente i requisiti di legge. In questo caso, non c’è differenza tra il CBD derivato dalla canapa e quello derivato dalle piante di cannabis, in quanto entrambi i prodotti devono contenere un contenuto di THC dello 0,3%. Tuttavia, poiché la FDA ribadisce che diversi prodotti non soddisfano la quantità di CBD richiesta in etichetta, è necessario condurre ricerche approfondite prima di decidere il prodotto CBD preferito. La percentuale limitata di efficacia del CBD è del 20%, ma solo la metà dei campioni testati dalla FDA ha soddisfatto questo requisito, il che fa sorgere dubbi sui benefici dei prodotti a base di CBD per i problemi di salute. È molto importante avere un quadro chiaro tra il CBD derivato dalla canapa e il CBD derivato dalla canapa, ma questo non deve dare la possibilità di fare esperimenti. È quindi necessario consultare un medico professionista per ottenere un consiglio affidabile su un prodotto CBD adatto. Autore: Ashley Stephan Compilato da. Su VIGOR.icu e altrove scrive di salute in generale e di cannabis medica in particolare. Hobby: nuotare, fare giardinaggio e guardare i programmi televisivi più popolari. YouTube video: CBD da canapa e CBD da cannabis: Quali sono le differenze e le somiglianze?
  7. Percentuale di CBD
  8. Condizioni di coltivazione per la canapa e la marijuana
  9. Conseguenze legali dell’uso di CBD da canapa o cannabis
  10. Similitudini chiave nel CBD da canapa e nel CBD da cannabis
  11. Purezza dell’olio di CBD
  12. La struttura molecolare di una pianta si esprime nella disposizione degli atomi che sono tridimensionali per formare una molecola. Diversi aspetti determinano la posizione di ogni atomo: angoli di legame, forza dei legami, angoli di torsione, ecc.
  13. Inferenze sul CBD di canapa vs CBD di canapa
  14. YouTube video: CBD da canapa e CBD da cannabis: Quali sono le differenze e le somiglianze?

Che cos’è il CBD?

Il CBD, abbreviazione di cannabidiolo, ha fatto scalpore in campo medico a partire dal Farm Bill del 2018. Il disegno di legge ha portato alla legalizzazione dei prodotti a base di canapa che soddisfano determinati standard, come ad esempio un contenuto di THC inferiore allo 0,3%.

Questa mossa del governo ha portato i Paesi a interessarsi allo sviluppo dei prodotti a base di CBD. Tuttavia, questa è una seria preoccupazione per la FDA perché ci sono prodotti non regolamentati sul mercato.

Quindi, come si fa a distinguere tra olio di canapa o olio di CBD derivato dalla canapa? In questo modo, la prossima volta che dovrete affrontare una discussione sul CBD da canapa contro il CBD da canapa, non avrete alcuna preoccupazione di sbagliare i fatti.

CBD da canapa

La specie vegetale Cannabis Sativa vanta più di 540 sostanze fitochimiche, i due composti principali sono il THC e il CBD. La canapa è classificata in tre varietà principali: Cannabis Indica, Cannabis Sativa, Cannabis Ruderalis e Ibridi (una miscela di varietà pure).

Canapa CBD

La canapa è una pianta coltivata per uso industriale ed è una varietà di Cannabis Sativa. L’uso della canapa è per la produzione di prodotti industriali e commerciali come isolanti, carta, biocarburanti, corde, abbigliamento, tessuti, ecc.

Le principali differenze tra CBD da canapa e olio di CBD da canapa

Le quattro principali differenze che caratterizzano i due tipi di olio di CBD sono:

  1. Livelli di concentrazione.
  2. Rapporto percentuale THC:CBD nell’estratto di olio di CBD.
  3. Condizioni di coltivazione.
  4. Implicazioni legali

Grazie a SaveOnCannabis per il grafico

Livello di concentrazione di CBD nella canapa rispetto a quello della canapa. Sebbene appartengano alla famiglia delle piante di Cannabis sativa, i loro livelli di CBD sono diversi: la pianta di canapa contiene il 3-5% di CBD, mentre la pianta di cannabis ha un contenuto di CBD del 18-20%.

Sebbene esistano altre varietà di canapa con un contenuto di CBD più elevato, in sostanza occorrono più piante di canapa per eguagliare l’estratto di olio di CBD della pianta di canapa.

Ciò è ulteriormente influenzato dal contenuto di resina presente sia nelle piante di canapa che in quelle di cannabis. La testa della ghiandola della resina determina il fattore distintivo della pianta di cannabis o di canapa.

Il risultato di studi su campioni di marijuana medica ad alto THC e di canapa industriale a basso THC mostra una relazione proporzionale tra le dimensioni della ghiandola della resina e il contenuto di resina.

È chiaro che la ghiandola della resina della marijuana ad alto THC è quattro volte più grande di quella della canapa industriale. È inoltre interessante notare che i componenti contenuti nelle ghiandole di resina sono i tricomi.

Si tratta di peli sulla superficie della pianta che si trovano anche sulle cime, sulle foglie, sui fiori e sugli steli della cannabis. Questi tricomi ghiandolari producono terpeni, cannabinoidi e flavonoidi.

Questi composti sono necessari per realizzare gli effetti collaterali che si ottengono dalla cannabis. La struttura a foglie sottili, lunghe e strette della pianta di canapa le permette di avere meno tricomi, che possono essere cruciali per ottenere un alto contenuto di resina, con conseguenti bassi livelli di CBD.

Percentuale di CBD

La percentuale di CBD nella pianta di canapa o di marijuana dà una chiara idea della sua capacità di avere valore medicinale. Il basso contenuto di CBD trovato nella pianta di canapa non è abbastanza cumulativo da produrre effetti terapeutici o psicoattivi per fornire sollievo dal punto di vista medico.

D’altra parte, il contenuto di CBD nella marijuana arriva fino al 20%, una percentuale limitata perché un paziente possa ottenere tutti i benefici del CBD, soprattutto per uso medico. È inoltre importante notare che il contenuto di CBD della cannabis deve avere un contenuto di THC inferiore allo 0,3% per poter essere etichettato come olio di CBD.

Gli effetti del THC della pianta di cannabis sono il motivo principale per cui la droga deve essere regolata, monitorata e somministrata in dosi prescritte. Questo rende il CBD da canapa disponibile quasi ovunque, perché è considerato un integratore vitaminico. Come paziente, è possibile ottenere prodotti a base di CBD isolato, olio di CBD a spettro completo, olio di CBD a pianta intera o olio di CBD ad ampio spettro.

Questi prodotti a base di CBD possono essere derivati da piante come la canapa o la cannabis. Uno studio clinico sull’efficacia di diversi estratti di olio di CBD ha dimostrato che l’olio di CBD a spettro completo è più efficace.

Condizioni di coltivazione per la canapa e la marijuana

Oltre all’aspetto fisico e alla maturità, fattori vitali come la resistenza ai parassiti e lo scopo per cui vengono raccolte sono importanti per determinare dove e come vengono coltivate le piante di canapa e cannabis.

Dal momento che la cannabis viene coltivata principalmente per il THC che si trova in alte concentrazioni nei suoi fiori – le piante maschili devono essere distrutte dalle femmine per evitare la fecondazione.

La fecondazione delle piante femminili può abbassare le concentrazioni di THC. Nella canapa, le piante femminili sono separate da quelle maschili, mentre l’opposto è vero per le piante di cannabis.

Poiché le piante di canapa industriale sono coltivate per una serie di motivi, tra cui la produzione di olio dai loro semi, le piante maschili e femminili sono coltivate vicine per aumentare la produzione di semi attraverso l’impollinazione eolica.

A differenza della cannabis, la canapa richiede molta manutenzione, quindi il monitoraggio dell’umidità, della temperatura e delle condizioni di illuminazione è molto importante. Per monitorare da vicino queste condizioni, le piante di canapa devono essere coltivate al chiuso.

Il contrario è vero per le piante di cannabis: possono crescere fino a 18 piedi di altezza. I loro steli sono utilizzati principalmente per la fibra ed è più efficiente coltivarli all’aperto per massimizzare l’altezza.

Inoltre, sono resistenti ai parassiti e crescono bene in condizioni naturali. A differenza delle piante di marijuana, che di solito impiegano 3-5 mesi per essere pronte per il raccolto, la canapa cresce rapidamente e può essere raccolta più volte in una sola stagione.

Conseguenze legali dell’uso di CBD da canapa o cannabis

Come già detto, 2018 Corporations Law. ha aperto il vaso di Pandora per l’esplosione dei prodotti a base di CBD sul mercato e ha affidato alla FDA il gravoso compito di limitare i prodotti non regolamentati.

La FDA ci tiene a informare i consumatori che sta ancora definendo un quadro di riferimento per la regolamentazione dei prodotti a base di CBD. A parte i numerosi prodotti a base di CBD che sostengono di avere un valore medicinale, questi non sono approvati dalla FDA e sono quindi illegali.

Sarebbe saggio attenersi alla legalità dell’uso della marijuana medica per evitare di dover infrangere la legge. A partire dal maggio 2021, 36 Stati americani hanno legalizzato l’uso della cannabis terapeutica.

Similitudini chiave nel CBD da canapa e nel CBD da cannabis

Derivati dalla stessa specie vegetale, il CBD da canapa e il CBD da cannabis presentano alcune somiglianze che li rendono piuttosto difficili da distinguere.

  1. Entrambi hanno capacità di fitorisanamento e iperaccumulo.
  2. Hanno strutture molecolari simili.

Purezza dell’olio di CBD

Il massimo livello di qualità del CBD dipende dalla capacità della pianta di rilasciare le sostanze chimiche alla stessa velocità con cui vengono assorbite. Sia la canapa che la cannabis sono piante bioaccumulatrici.

Ciò significa che possono assorbire le sostanze che le circondano, siano esse benefiche o dannose, come pesticidi, metalli pesanti e altre sostanze chimiche, e non possono espellerle.

Queste impurità possono passare nell’estratto finale e possono portare a un pericolo, soprattutto se la canapa o la cannabis vengono coltivate in condizioni inquinate. Pertanto, è bene prendere ulteriori precauzioni quando ci si rifornisce di olio di CBD da Paesi che non hanno regolamentazioni agricole.

Per avere un’idea chiara della purezza dell’olio di CBD di cui ci si sta rifornendo, assicurarsi di sceglierne uno che sia stato sottoposto a test di terze parti. Chiunque coltivi canapa o cannabis deve assolutamente assicurarsi che sia coltivata in condizioni biologiche per mantenere la potenza e la sicurezza dei prodotti a base di CBD.

Dato che la pianta di cannabis è preferibilmente coltivata al chiuso in un ambiente controllato, ciò significa che i livelli di purezza del CBD derivato dalla canapa possono essere più elevati rispetto ai prodotti a base di CBD derivati dalla cannabis.

La struttura molecolare di una pianta si esprime nella disposizione degli atomi che sono tridimensionali per formare una molecola. Diversi aspetti determinano la posizione di ogni atomo: angoli di legame, forza dei legami, angoli di torsione, ecc.

Sebbene la struttura molecolare sia la stessa, le strutture chimiche del THC e del CBD sono diverse.

Inferenze sul CBD di canapa vs CBD di canapa

Partiamo dal presupposto che un produttore segue necessariamente i requisiti di legge. In questo caso, non c’è differenza tra il CBD derivato dalla canapa e quello derivato dalle piante di cannabis, in quanto entrambi i prodotti devono contenere un contenuto di THC dello 0,3%.

Tuttavia, poiché la FDA ribadisce che diversi prodotti non soddisfano la quantità di CBD richiesta in etichetta, è necessario condurre ricerche approfondite prima di decidere il prodotto CBD preferito.

La percentuale limitata di efficacia del CBD è del 20%, ma solo la metà dei campioni testati dalla FDA ha soddisfatto questo requisito, il che fa sorgere dubbi sui benefici dei prodotti a base di CBD per i problemi di salute.

È molto importante avere un quadro chiaro tra il CBD derivato dalla canapa e il CBD derivato dalla canapa, ma questo non deve dare la possibilità di fare esperimenti. È quindi necessario consultare un medico professionista per ottenere un consiglio affidabile su un prodotto CBD adatto.

Autore: Ashley Stephan

Compilato da. Su VIGOR.icu e altrove scrive di salute in generale e di cannabis medica in particolare. Hobby: nuotare, fare giardinaggio e guardare i programmi televisivi più popolari.

YouTube video: CBD da canapa e CBD da cannabis: Quali sono le differenze e le somiglianze?


Rate article
Recensione di prodotti, notizie e guide sul CBD da The CBD Encyclopedia | TopCBDhempOilTrust